ridethewaves.it - Jim Thompson House
Lifestyle,  Thailandia,  Viaggi

Jim Thompson house, casa museo a Bangkok

La visita alla Jim Thompson house è stata una delle esperienze più belle fatte a Bangkok.
Per questo motivo ve l’ho consigliata tra le cose assolutamente da vedere a Bangkok e ho deciso di parlarvene ancora più in dettaglio in questo articolo.

Sinceramente quando ho sentito parlare di questa casa museo non sapevo bene cosa aspettarmi, avevo visto qualche foto di queste casette particolari che mi avevano subito colpito ma niente di più.

Quindi l’effetto sorpresa è stato ancora più forte.
Non è stata una semplice visita ma un vero e proprio viaggio nel tempo. D’altronde è un museo e uno dei motivi per cui adoro visitare i musei è proprio per viaggiare.

Si, viaggiare nel passato! Quando entro in un museo e scopro la storia di un personaggio, il racconto di un dipinto o di un qualsiasi altro oggetto sconosciuto inizio ad immaginare.
Immagino me in quel periodo, penso a come sarebbe stato, ne immagino i dettagli. Mi vedo osservare quel pittore che dipinge, mi vedo indossare una di quelle armature del medioevo o essere la musa di qualche scrittore d’epoca.

Viaggio nel passato e adoro immedesimarmi.

Così quando sono arrivata alla Jim Thompson house ho scoperto, che oltre alle piccole casette con all’interno l’esposizione di tutto ciò che Jim Thompson aveva collezionato negli anni, c’era la visita guidata proprio all’interno della sua casa.

La visita viene gestita facendo entrare piccoli gruppi per volta, in modo da poter vivere al meglio l’esperienza. Si lasciano le scarpe fuori prima di entrare e poi si inizia l’esplorazione.
Non appena ho messo piede all’ingresso della casa mi sono ritrovata indietro nel tempo. Ho camminato nel suo soggiorno che chissà quali chiacchiere ha sentito con i suoi ospiti. Ho accarezzato il tavolo, le posate e i piatti con cui cenava ogni sera.
Sono entrata nella sua camera da letto, ho visto la sua scrivania e alcuni oggetti preziosi che ha conservato nel tempo.
Tutta la casa è completamente in legno e l’effetto “scricchiolio” ha aggiunto quel pizzico di magia e mistero a quel viaggio nel tempo.

Un po’ di storia

Jim Thompson era un architetto americano nato nel 1906. Si arruolò come volontario nell’esercito americano che lo portò a scoprire la Thailandia.
Ne rimase così affascinato che decise di tornarci a vivere una volta terminato il suo servizio.

In Thailandia si appassionò alla tessitura della seta a mano (durante la visita vedrete come viene lavorato il bozzolo del baco da seta), aveva deciso di far tornare in vita quest’arte tant’è che contribuì a far conoscere la seta tailandese a livello internazionale.

Divenne poi celebre per la progettazione e la costruzione della casa in legno di tek in cui poi andò a vivere.
Costruì la casa seguendo l’architettura tradizionale tailandese, quindi rispettando il metro di altezza da terra per evitare gli allagamenti, il colore rosso delle pareti e i tetti particolari a punta.

Jim Thompson scomparve misteriosamente nel 1967 in Malesia. Ora la sua casa è un museo che espone oltre alla struttura stessa anche tutto ciò che aveva custodito negli anni.

Nel sito vi è anche uno shop dove poter acquistare i suoi capi in seta.
Il prezzo dell’ingresso è di 200 baht (circa 5,50€)

Ho passato una bellissima mattinata, perciò se anche voi siete amanti dei musei vi consiglio di fare una visita alla Jim Thompson house perché non rimarrete delusi.

Conoscevate la storia di questo personaggio e la sua casa?

ridethewaves.it - Jim Thompson House

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

4 × uno =

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: