ridethewaves.it - Le spiagge più belle di Phuket
Thailandia,  Viaggi

Le spiagge più belle di Phuket

In questo articolo voglio parlarvi di spiagge (che come avrete ormai capito nei miei viaggi non mancano quasi mai😊), voglio svelarvi quali sono e dove sono le spiagge più belle di Phuket, che poi sono sempre quelle meno conosciute, tra virgolette, e sopratutto più difficili da raggiungere.
Alcune le abbiamo scoperte chiedendo consigli sul posto e altre per caso esplorando tutta la zona.

Siamo nel Sud della Thailandia, tra isolette, mare e paesaggi unici.
Phuket è l’isola più grande ed è collegata alla terra ferma da un ponte.

Ci sono diverse zone in cui poter alloggiare per raggiungere comodamente alcune di queste spiagge, ve ne parlerò sicuramente nei prossimi articoli ma per ora voglio solo farvi sognare.

Partiamo subito dalla prima spiaggia, per me la più bella in assoluto: Pansea.

Pansea Beach

Pansea Beach si trova a Nord di Patong e si può raggiungere in due modi: o siete ospiti del bellissimo Resort a cinque stelle “The Surin Phuket e del ristorante vicino, oppure dovrete passare attraverso gli scogli dalla vicina spiaggia Surin Beach.
Noi, ovviamente, abbiamo dovuto attraversare gli scogli, bisogna arrampicarsi un po’ ma nulla di troppo complicato.

Ne è valsa la pena perché la spiaggia era praticamente deserta!
Davanti a noi una spiaggia bianca e tutto intorno palme e una folta vegetazione. Il verde che faceva contrasto con il blu del mare.
Era li, quasi tutta per noi se non per qualche passante ogni tanto e per un gruppo di ragazze che abbiamo incontrato, per di più italiane, che sono andate via subito.

Sulla spiaggia, oltre al resort e al ristorante abbiamo scoperto un piccolo chiosco, molto improvvisato, che aveva uno spazio in cui vendeva vestiti, collane e borse e in uno spazio in cui era possibile mangiare.
Semplicemente un piccolo privè sulla spiaggia. Ora non immaginatevi nulla di super lussuoso, parliamo di sedie e tavolo di plastica sotto una specie di gazebo costruito con legni e qualche conchiglia appesa che ci teneva compagnia al passare del vento.
Ma sinceramente non potevo desiderare nulla di meglio e a dirla tutta abbiamo anche mangiato bene: un bel piatto di Khao pad (riso fritto con verdure) vista mare.

Qui troverete sabbia fine e acqua chiara con delle belle onde e con un tramonto che lo è ancora di più.
Evitate solo di rimanere dopo il tramonto perché non dimenticate che per tornare indietro vi aspettano sempre gli scogli da attraversare!

Freedom beach

Al secondo posto della classifica troviamo Freedom Beach, anche questa non semplice da raggiungere.

Si trova tra Karon e Patong e una volta arrivati al parcheggio bisogna proseguire a piedi. Di preciso non ricordo quanto tempo duri la camminata, forse occorrono dieci o quindici minuti ed è tutta in discesa, il che vuol dire che al ritorno sarà ancora più faticosa sotto il sole caldo.

Man mano che proseguite sul sentiero vi si aprirà uno scorcio del bellissimo panorama sulla spiaggia e di un’acqua chiarissima vi farà illuminare gli occhi.
Non appena arrivati troverete una prima piccola spiaggia e vi basterà superare gli scogli per godervi la spiaggia più grande.

Anche qui non avrete problemi per mangiare, ci sono delle bancarelle (in realtà sarebbero semplici tavolini adagiati sulla spiaggia con sopra del cibo appena preparato), che vendono sia bevande che cibo, sempre nulla di troppo impegnativo.

Nui Beach

Nel mio personalissimo podio delle spiagge più belle di Phuket si aggiudica il terzo posto Nui Beach.

Forse questo è tra i percorsi più lunghi se si vuole raggiungere la spiaggia a piedi.
Si trova sulla strada che collega Rawai con Kata.
Come riferimento potete segnarvi il punto panoramico su questo tragitto che troverete con facilità; se arrivate da Kata incontrerete la stradina che vi porta alla spiaggia dopo il punto panoramico sulla destra.
Ad ogni modo se non ricordo male ci sono i cartelli che indicano la spiaggia.

Arrivati al parcheggio dovrete decidere se proseguire a piedi o utilizzare il servizio navetta a pagamento che viaggia su e giù tutto il giorno.
Noi abbiamo proseguito a piedi, un pò all’avventura perché non avevamo idea di quanto sarebbe stata lunga la strada sino alla spiaggia.
Guardandoci intorno e vedendo la nostra altezza abbiamo capito che avremo fatto una lunga passeggiata. Per il ritorno invece abbiamo preso la navetta.

Qui il panorama è veramente bello, la sabbia è fine e tutta la spiaggia è circondata da rocce e vegetazione, fate solo attenzione alle correnti nell’acqua perché possono diventare molto forti e a me personalmente mi hanno travolto e portato a riva.
Per mangiare non avrete problemi perché c’è un piccolo chiosco che prepara cibo, bibite e dell’ottima frutta fresca.
Inoltre ci sono diversi punti panoramici da cui fare delle foto, attrezzati di altalene, panchine, finestre finte per fare da cornice e tanto altro.

Queste sono le tre spiagge che assolutamente non dovete perdere.
Phuket, ad ogni modo, di spiagge ne ha veramente tantissime, quindi non è finita qui, di seguito vi lascio le altre che mi sono comunque piaciute e che sono molto più semplici da raggiungere.

Kata Beach

Kata Beach si trova nel villaggio di Kata, secondo me il villaggio più carino al sud di Phuket, dove vi consiglio di alloggiare.

La spiaggia è molto grande, la sabbia è finissima e l’acqua è chiara. Ci sono anche ombrelloni e sdraio a disposizione. Per mangiare ci sono diversi locali alcuni sulla spiaggia altri nelle zone vicine.

Kata Noi

Kata Noi si trova a Sud di Kata Beach, è un po’ più piccola ma anche questa veramente molto carina.
Forse è anche più tranquilla rispetto a Kata Beach che è sempre molto affollata.

Nai Harn Beach

La spiaggia di Nai Harn si trova a Rawai, dove abbiamo alloggiato un paio di giorni, molto carina con un’acqua molto bella.
Questa è la spiaggia in cui dovete andare se volete fare un bel massaggio thailandese, si dice che qui le signore siano le più brave della zona.
Hanno allestito proprio un grande spazio dedicato ai massaggi con tende e lettini.

Dietro alla spiaggia invece si trovano vari piccoli “ristoranti” e bancarelle in cui poter stuzzicare e assaggiare il cibo thailandese. Qui è dove ho preso coraggio e ho assaggiato le larve, per la prima volta in vita mia.

Paradise beach

Paradise beach è molto conosciuta ed è l’unica spiaggia a pagamento che abbiamo incontrato.

Si trova vicino Patong e vicino a Freedom beach.
Vi consiglio questa spiaggia se cercate una zona super attrezzata, con lettini, gazebi, ristoranti, dj, party ecc.

Per l’ingresso vengono richiesti 200 Baht, circa 6€ a persona, e inoltre è vietato portare in spiaggia cibo e bevande, se nello zaino avete qualcosa del genere, anche solo l’acqua, vi verrà fatta lasciare all’ingresso e la potrete riprendere quando andate via.

La spiaggia è carina ma non grandissima.

Spero di avervi fatto sognare con tutte queste spiagge.
Fatemi sapere nei commenti se ci siete già stati, quale avete preferito o se ne conoscete diverse che vale la pena vedere.

Se invece volete scoprire tutto ciò che vi serve per organizzare un viaggio in Thailandia vi mando al mio precedente articolo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

15 + sei =

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: